FOCUS PAESE 2015: PER TROVARE LE RISPOSTE CHE CERCHI

FOCUS PAESE 2015: PER TROVARE LE RISPOSTE CHE CERCHI

Federazione ANIMA a supporto degli associati e con l’obiettivo di dare una risposta concreta ai problemi che le imprese si trovano ad affrontare nella
loro attività di estensione delle opportunità commerciali all’estero, propone un ciclo di seminari di approfondimento su alcuni Mercati Esteri, già
selezionati per aree di interesse per la filiera meccanica e di rilevanza strategica. Di questi Paesi verranno evidenziate le opportunità e criticità
attraverso breve analisi di mercato, identificazione occasioni di business, barriere agli scambi commerciali, minacce e specifici aspetti doganali,
peculiarità legali.
Iran
L’Iran è per estensione il quinto Paese dell’Asia ed è grande più di cinque volte l’Italia.
Dopo un calo sensibile nel 2013, è tornato a crescere l’export italiano verso l’Iran: con +9,5% di esportazioni, l’Italia si attesta come secondo
fornitore UE dopo la Germania. Il comparto di gran lunga dominante tra le nostre esportazioni si conferma quello dei macchinari. Per quanto
riguarda le importazioni italiane dall’Iran, nel 2014 hanno registrato un aumento del 219,4%, per un totale di 438.821 milioni di euro. La principale
categoria di prodotti importati in Italia nel 2014 è stato “petrolio greggio” (172.710 milioni di euro), seguita da “prodotti della siderurgia” (133 milioni di
Euro), oltre ai “metalli di base preziosi e altri metalli non ferrosi”. A influenzare questi dati probabilmente anche la sospensione di alcune
misure restrittive verso l’Iran da gennaio 2014 che ha contribuito ad un miglioramento generale del clima commerciale nel
quale si muovono gli operatori economici UE. Il governo locale nell’anno 1394 (marzo 2015 a marzo 2016) ha già assegnato ad alcune banche
Iraniane (sia statali che private) i fondi di investimenti per aziende Iraniane, per l’Industrializzazione del Paese con indicazioni nei varie settori come
quelli del Food, Costruzioni, Minerari, Siderurgia (metalli in genere), Energia, etc.… questi Fondi non includono il settore Gas& Oil e Petrolchimico.
Molte quindi le opportunità che si aprono in questo Paese così strategico e in evoluzione.
A chi si rivolgono i Focus
Responsabili Export, amministrativi, imprenditori e manager, direttori marketing/vendite, in generale tutti coloro che si occupano degli aspetti di
internazionalizzazione dell’impresa.
Programma
ore 09.30 Accoglienza e welcome coffee
ore 10.00 Introduzione Paese e opportunità commerciali
Giancarlo Lamio, ICE Agenzia per la promozione all’Estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane
ore 10.30 Gli strumenti Simest a sostegno dell’internazionalizzazione delle aziende italiane
Dott.ssa Gloria Targetti, Simest
ore 11.00 Aspetti tecnico-scientifici dei beni a duplice uso: Regolamento UE 1382/2014 e restrizioni verso l’Iran
Prof. Angelo Minotti, ingegnere e Professore presso l’Università Sapienza di Roma
L’operatività bancaria con l’estero nell’era degli embarghi – La responsabilità delle imprese nelle transazioni finanziarie
Dott. Giovanni Forcati, Banca Popolare di Vicenza
Esportazioni con destinazione Iran e aspetti di contrattualistica internazionale
Avv. Hanz Giovanni Chiappetta, Girardi Studio Legale e Tributario
ore 13.00 Pausa pranzo
ore 14.00 Mercato iraniano e investimenti
Dott. Manuchehr Babaiyan, International Business Market
ore 14.30 Barriere agli scambi commerciali, strumenti e specificità doganali legate al territorio
Alessandro Di Simone, Easyfrontier partner del Progetto ANIMA Dogana Facile
ore 16.30 Q&A e conclusione del seminario

Share This Post: